Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Agenzia provinciale per le risorse idriche e l'energia

 
 
 

ENERGIA DUEMILAUNO

 

Catalogo della mostra del Museo Tridentino di Scienze Naturali. 10 febbraio-2 settembre 2001

Disponibile a pagamento

Il Catalogo della Mostra ENERGIA DUEMILAUNO ripercorre, in otto capitoli, il cammino concettuale della mostra allestita al Museo Tridentino di Scienze Naturali, alternando gli sviluppi teorici con gli esperimenti che evocano i fenomeni energetici.
Nella parte seconda del catalogo, un prezioso compendio, anche a fini didattici, delle tappe che hanno segnato la storia dell'energia e l'evoluzione del genere umano, con illustrazione delle invenzioni e delle varie ricadute applicative, seguita da una dettagliata descrizione delle principali fonti energetiche, esauribili, inesauribili e rinnovabili, e delle relative caratteristiche e disponibilità.

Queste le parole dei curatori nella presentazione del libro:

«Se credete che una mostra scientifica sia una faccenda per addetti ai lavori
o comunque una cosa noiosa, ricredetevi!

ENERGIA 2001. Sperimentiamo il presente per progettare il futuro è una mostra in cui non c'è nulla sottovetro, ma tutto si può toccare e far funzionare!
In un'ambientazione decisamente insolita, il ponte di comando di un'astronave futuribile, questa mostra è un concentrato di attività divertenti pensate per il pubblico giovane ma anche per le famiglie. I visitatori possono scoprire quanto la scienza e il divertimento non siano concetti in contrapposizione ma siano perfettamente in grado di coesistere in questo nuovo modo di comunicare scienza, l'intrigante mondo dei Centri della Scienza.
Il Museo Tridentino di Scienze Naturali assieme al Dipartimento di Fisica dell'Università di Trento, forti di importanti esperienze realizzate negli scorsi anni e sostenuti da una fitta rete di rapporti internazionali, propongono un nuovo modo di fare intrattenimento culturale, quello degli esperimenti e delle installazioni interattive, in cui non è l'oggetto esposto ma è il visitatore il protagonista dell'esperienza della visita museale.
Con questa mostra i due enti organizzatori vogliono dimostrare che esiste uno spazio culturale ancora poco esplorato in Italia in cui scienza e innovazione tecnologica sono presentati in uno scenario di educazione informale e di intrattenimento di qualità, ottimo in termini di gradevolezza e di coinvolgimento del visitatore.

A questo proposito, per usare le parole di McLuhan che di comunicazione se ne intende, anche noi riteniamo che "chiunque pensi che educazione (apprendimento e gioco attento) e divertimento (gioco e apprendimento non attento) siano differenti, non capisce molto né dell'uno né dell'altro". Ma comunicare conoscenze scientifiche in modo piacevole non è il solo obiettivo di questo genere di iniziative espositive. Le scelte e le opzioni di sviluppo che la società contemporanea deve affrontare non sono solo faccende per governi o per addetti ai lavori. Molte hanno direttamente a che fare con la nostra vita quotidiana, con le nostre convinzioni etiche, con quello che vogliamo per noi e per i nostri figli oggi e per i loro in futuro. Per questo motivo avvicinarsi ai problemi scientifici e conoscerli, anche attraverso un percorso divertente e non accademico, è comunque un modo per collocare in uno scenario di informazione corretta le nostre opinioni personali, per essere testimoni consapevoli di scelte o di opzioni che riguardano il nostro futuro.
Manovrare un trenino a levitazione magnetica, accendere un fuoco con uno specchio, giocare all'economia energetica domestica, sono giochi intriganti che ci aprono la mente. Perché già Leonardo da Vinci diceva che "la Sapienza è figliuola della Sperienza". Perché essere informati aiuta a decidere da che parte vogliamo stare!»

(Testo disponibile a pagamento, fino ad esaurimento scorte, presso il Servizio Pianificazione energetica e incentivi)

 
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy