Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Agenzia provinciale per le risorse idriche e l'energia

 
 
 

INCENTIVI MOBILITA' ELETTRICA: nuove regole

Nuove disposizioni applicative rivolte ai privati cittadini e inerenti l'incentivazione per la rottamazione/sostituzione di autoveicoli inquinanti e contestuale acquisto di autoveicoli elettrici.

APPROVATI I CRITERI ATTUATIVI DELLA PRIMA LINEA DI AGEVOLAZIONI AUTOVEICOLI ELETTRICI RIVOLTA AI PRIVATI CITTADINI 

Comunicato stampa del 28 maggio 2021

 

Definizione requisiti e importi della nuova agevolazione

La Giunta provinciale con deliberazione n. 863 del 28 maggio 2021 ha approvato le nuove modalità di incentivo alla rottamazione e sostituzione di autoveicoli inquinanti a fronte dell'acquisto di nuovi autoveicoli elettrici.

 

A seguire sintesi di alcuni dei principali aspetti della nuova misura di agevolazione:

 

1. REQUISITI DEL SOGGETTO, PERSONA FISICA, RICHIEDENTE

  • essere proprietario, da almeno un anno antecedente la data di presentazione della domanda di contributo, di un autoveicolo da rottamare o sostituire;
  • essere residente in Provincia Autonoma di Trento, alla data di presentazione della domanda di agevolazione;
  • se titolare di partita iva, è agevolabile l'acquisto dell'autoveicolo elettrico, a titolo privato (il documento di spesa deve riportare esclusivamente il codice fiscale del soggetto).

 

 

2. OGGETTO DELL'AGEVOLAZIONE

  • acquisto di un autoveicolo elettrico (BEV Battery Electric Vehicle) appartenente alla categoria M1;
  • collegato alla sussistenza di una delle seguenti iniziative:

a) rottamazione di autoveicolo categoria M: 

- con alimentazione a Benzina - Cat. Ambientale Euro 0, 1, 2, 3, 4 e 5;

- con alimentazione a Gasolio - Cat. Ambientale Euro 0,1, 2, 3, 4 e 5;

oppure

b) sostituzione di autoveicolo categoria M1:

- con alimentazione a Benzina - Cat. Ambientale Euro 4 e 5;

- con alimentazione a Gasolio - Cat. Ambientale Euro 5.

 

 

3. IMPORTO DELL'AGEVOLAZIONE

  • Euro 3.000,00 - per l'acquisto di un autoveicolo elettrico categoria M1, purché sussista la rottamazione di un autoveicolo rientrante nelle tipologie definite al punto 2., lett. a);
  • Euro 2.000,00 - per l'acquisto di un atuoveicolo elettrico categoria M1, purché sussista la sostituzione di un autoveicolo rientrante nelle tipologie definite al punto 2., lett. b).

Le operazioni di rottamazione o sostituzione dell'autoveicolo, devono essere effettuate nei 60 giorni antecedenti o conseguenti la data di immatricolazione del nuovo autoveicolo oggetto di agevolazione.

Tale termine (60 giorni) decorre, nel caso di rottamazione, dalla data del certificato di rottamazione (o di demolizione digitale) ovvero, nel caso di sostituzione, dal documento di circolazione e proprietà (o documentazione equivalente).

 

 

4. TERMINI E MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 

La domanda di agevolazione dovrà essere presentata entro 90 giorni dalla dta di immatricolazione dell'autoveicolo elettrico, a mezzo piattaforma informatica, che sarà attiva presumibilmente dal mese di luglio 2021.

Per coloro che hanno immatricolato l'autoveicolo in data antecedente a quella di attivazione della piattaforma informatica, il termine di 90 giorni decorre dalla data di attivazione.

 

 

5. ESCLUSIONI DALL'AGEVOLAZIONE

  • autoveicoli di valore imponibile complessivo superiore ad euro 50.000,00;
  • autoveicoli non di "prima immatricolazione";
  • autoveicoli la cui disponibilità derivi dalla sottoscrizione di contratti di leasing e/o noleggio.

 

 

Per maggiori dettagli si rimanda alle Disposizioni Applicative, allegato A delle deliberazione n. 863 del 28 maggio 2021.

 

 




*******************




MODALITA’ OPERATIVE valide per la FASE TRANSITORIA tra la NUOVA DISCIPLINA sopra illustrata e l’intervenuta cessazione dell’efficacia delle VECCHIE MISURE

Con la deliberazione n. 285 del 26 febbraio 2021 la Giunta provinciale ha disposto la cessazione di efficacia delle misure incentivanti (relative ad acquisti di autoveicoli elettrici, ibridi elettrico/benzina plug-in, motoveicoli elettrici e stazioni di ricarica, nonché le e-bike per progetti di mobilità sostenibile negli spostamenti casa-lavoro) previste dai precedenti provvedimenti, salvaguardando  coloro che hanno già ordinato/acquistato il veicolo o la stazione di ricarica entro il 27 febbraio 2021 (come specificato di seguito nelle tabelle di sintesi), come segue:

1. Per coloro che hanno acquistato un veicolo elettrico (autoveicoli elettrici e ibridi elettrico/benzina plug-in, motoveicoli elettrici), entro il 27 febbraio 2021 valgono i seguenti due casi:

Documentazione IN POSSESSO entro il 27/02/2021

SCADENZA DOMANDA da presentare in APIAE

fattura di acquisto e carta di circolazione del veicolo

entro il 31 MARZO 2021

contratto/ordine di acquisto stipulato/sottoscritto, controfirmato dal concessionario convenzionato, corredato da un versamento a titolo di acconto, effettuato unicamente a mezzo di transazione bancaria e/o postale; qualora non si evinca la causale del versamento, la riferibilità dello stesso all’acquisto del veicolo potrà essere attestata dal concessionario. Tale documentazione è richiesta anche per gli acquisti che saranno formalizzati con contratto di leasing

entro 30 giorni dall’emissione della carta di circolazione del veicolo e comunque non oltre la data del 31 OTTOBRE 2021

 

Per le imprese che si avvalgono della compensazione fiscale valgono gli stessi requisiti con l’eccezione delle modalità di presentazione istanze , che dovranno pervenire mediante l’apposito portale informatico provinciale Riparti Trentino, e nei limiti temporali per esse previsti, che rimangono quelli sanciti dai Criteri vigenti in materia (deliberazione n. 804 dell’11 giugno 2020 e ss.mm., punto 13.1.1, lett. g),  dell’allegato A, parte integrante- si veda altresì sito provinciale “Riparti Trentino”).

 

 

2. Per coloro che hanno acquistato una stazione di ricarica entro il 27 febbraio 2021

Documentazione IN POSSESSO entro il 27/02/2021

SCADENZA DOMANDA da presentare in APIAE 

fattura di acquisto della stazione di ricarica

entro il 31 MARZO 2021, completa della documentazione attestante l’installazione

 

Per le imprese che si avvalgono della compensazione fiscale valgono gli stessi requisiti con l’eccezione delle modalità di presentazione istanze , che dovranno pervenire mediante l’apposito portale informatico provinciale Riparti Trentino, e nei limiti temporali per esse previsti, che rimangono quelli sanciti dai Criteri vigenti in materia (deliberazione n. 804 dell’11 giugno 2020 e ss.mm., punto 13.1.1, lett. g),  dell’allegato A, parte integrante- si veda altresì sito provinciale “Riparti Trentino”).

 

 

3. Per gli Enti locali, che hanno acquistato veicoli elettrici (autoveicoli elettrici e ibridi elettrico/benzina plug-in, motoveicoli elettrici, ciclomotori elettrici), stazioni di ricarica, sistemi di modifica dell’alimentazione dei veicoli (da motore endotermico a motore a esclusiva trazione elettrica) entro il 27 febbraio 2021

Documentazione IN POSSESSO entro il 27/02/2021

SCADENZA DOMANDA da presentare in APIAE 

Adozione atto formale (delibera/determinazione) di impegno di spesa a carico del bilancio dell’Ente

entro 30 giorni dall’emissione della carta di circolazione del veicolo e comunque non oltre la data del 31 OTTOBRE 2021.

In caso di stazioni di ricarica entro il 31 marzo 2021 (completa di documentazione attestante l’installazione)

 

 

4. Per le imprese che hanno attivato un progetto di mobilità sostenibile casa-lavoro e hanno acquistato le e-bike entro il 27 febbraio 2021:

REQUISITI IN POSSESSO entro il 27/02/2021

SCADENZA DOMANDA da presentare in APIAE 

fattura/e di acquisto e-bike

entro il 31 MARZO 2021
completa dell’ulteriore documentazione prevista

 

Leggi il comunicato stampa

Per informazioni visita la pagina https://infoenergia.provincia.tn.it

 

 

 

 

 
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy